Benvenuti nel mio piccolo paese: girate
tranquillamente per le vie, entrate nei suoi negozi, assaggiate i suoi prodotti,
sarete accolti con gentilezza e cordialità

martedì 28 dicembre 2010

le mie tavoledi Natale 2010

in attesa di postare i menu completi
metto i miei impegnativi preparativi per la vigilia e per la giornata di Natale
ho preparato una tavola di ispirazione scandinava seguendo i consigli di una nota maestra del'arte del ricevere, Caterina Reviglio


Lei usava i piatti dell'anno danesi che sono bellissimi come piatti per l'antipasto, ma io avendone solo 2 ho optato per una tavola sui toni dell'azzurro in via generica
il menu ha seguito codesta linea e ho servito
smoerrebroed
cioè crostini di pane molto noti in Danimarca


pane di segale, cracker di riso (mia nuora si ès coperta intollerante alla farina di grano e al lattosio da poco) con glavard lax (o gravlax) salmone fresco marinato con sale e aromi vari e salmone affumicato


stelline di farina di orzo, ripiene di merluzzo e patate con salsa di panna di soia e gamberi
spigola ripiena di funghi cotta al forno

professorn glogg, un punch molto caldo e alcolico e aromatizzato con spezie e frutta secca che si serve in Danimarca tradizionalmente coi dessert di Natale

torrone al cioccolato e biscotti al burro danesi (solo per noi

crema di mandorle con macedonia di stagione


frutta secca e marron glaces


qui la tavola del giorno di Natale






questo è stato il piatto forte: un cosciotto di maialino di latte al forno a l mirto secondo al tradizione sarda

Nessun commento:

Posta un commento